For a better experience please change your browser to CHROME, FIREFOX, OPERA or Internet Explorer.
Amazon continua la sua espansione nel mondo arabo

Amazon continua la sua espansione nel mondo arabo

Negli ultimi anni il mondo ha assistito a una rapida crescita nel processo di trasformazione digitale guidato da grandi aziende e governi, poiché il processo di trasformazione digitale non è solo una corsa verso la leadership nel fornire i migliori servizi ai clienti, ma è diventato una necessità, in molte regioni del Medio Oriente e del Nord Africa . Il numero di investitori in startup ha visto una crescita costante negli ultimi anni, e questo è indicato da un rapporto pubblicato dalla società “Magnet”, che prevedeva che il valore degli investimenti in startup nel corso del 2020 sarà di circa un miliardo di dollari.

Il rapporto ha inoltre messo in evidenza la capacità della regione araba di attrarre un maggior numero di investitori stranieri in Medio Oriente, in particolare con il successo dell’acquisizione di “Uber” e “Karim” oltre all’acquisizione di “Amazon” su “Souq.com“, che rappresenta una spinta per le aziende e i fondi di investimenti  stranieri piu  concentrati sulle regioni ..

Il rapporto afferma che il 2020 assisterà all’apertura di un gran numero di società straniere con  filiali dislocate  in Medio Oriente, supportate da aree di lavoro congiunte che consentiranno l’ingresso di nuove aziende senza la necessità di ingenti investimenti per avviare le proprie attività sul territorio .

Nei  giorni scorsi :                 

Si sono  conclusi I lavori  per l’acquisizione statunitense della società con sede a Dubai, Karim Company con sede a Dubai, dove si è conclusa con un accordo del valore di circa $ 3,1 miliardi, di cui parte in contanti e l’altra parte mediante la concessione di prestiti convertibili.

Amazon Global ha anche deciso di cambiare il marchio “Souq.com” per diventare “Amazon Middle East” lo scorso maggio, dal  primo trimestre del 2020 e statomodificato  il nome del sito in Egitto, questo è arrivato dopo l’acquisizione di “Amazon” a metà 2017 su “Souq” .Com “, la più grande piattaforma         di e-commerce in Medio Oriente, valutata oltre un miliardo di dollari, dopo aver raccolto 275 milioni di dollari dagli investitori nel 2016 e” Souq.com “si  e riservata di  non divulgare il valore dell’operazione.

inoltre una delle aziende italiane  emergenti nel campo della tecnologia e del commercio elettronico trattasi  di (Araims) che  si  e distinta

È un sito Web privato e unico per commercianti e investitori arabi e italiani, poiché il sito si basa sullo sviluppo di relazioni economiche e commerciali tra i paesi arabi e l’Italia. Svolge inoltre un ruolo essenziale nel supportare le piccole e medie imprese nell’aumentare le opportunità di investimento in entrambi i paesi.

Dato che il volume degli scambi commerciali tra il mondo arabo e l’Italia nel 2019 ha raggiunto circa 800 milioni di euro.

E in precedenza, la società Aramis aveva anche annunciato di aver venduto il 50% delle azioni della società a un investitore saudita per investire in questo sito Web www.araims.com non divulgando  lentita  della transazione , il tutto essendo ancora in fase  di preparazione per l’espansione verso nuovi mercati alberghieri

Mentre il gruppo globale “Match” nel campo delle applicazioni Internet ha acquisito lo scorso settembre l’applicazione “Harmonica” egiziana, e attraverso questa acquisizione, “Harmonica” è diventata la prima branchia  del gigantesco gruppo “Match” in Medio Oriente

Il rapporto finanziario ha anche rivelato che l’anno scorso aveva visto un nuovo record, registrando 564 investimenti in startup in Medio Oriente e Nord Africa, per un valore totale di $ 704 milioni, poiché l’Egitto si è classificato al primo posto  nel  numero di contratti per la prima volta in assoluto, con il 25% di accordi conclusi. , Poiché gli enti pubblici e privati ​​continuano a investire in startup

Ciò è dovuto alla visione e agli obiettivi dell’Egitto 2030. Il Ministero degli investimenti e della cooperazione internazionale egiziano ha fissato obiettivi chiari per l’anno 2030 al fine di raggiungere la crescita economica mirata promuovendo investimenti privati ​​in piccole e medie imprese.

leave your comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *